Knowledge

Tra gli obiettivi degli Amici del Corni c’è la divulgazione della storia della prestigiosa Scuola “Corni” e del fondatore Fermo Corni.


A tal fine:

  • hanno dato vita alla Collana Amici del Corni e danno alle stampe libri e opuscoli

  • raccolgono documenti inediti sulla storia del "Corni"

  • catalogano e digitalizzano manoscritti di docenti: mancavano i testi su cui studiare per alcune discipline introdotte al “Corni” molto in anticipo rispetto al panorama scolastico italiano, perciò i docenti preparavano lezioni che distribuivano agli alunni

  • raccolgono articoli su argomenti scientifici per riviste specializzate scritti da ex alunni o ex docenti

  • raccolgono fotografie antiche dell’Istituto, dei laboratori, delle classi, dei professori e dei presidi

Contattateci tramite il modulo del sito per prendere appuntamento presso la nostra sede e visionare il materiale di vostro interesse.

Documenti disponibili

  • Rogito del 1927 tra il comune di Modena e l'istituto Fermo Corni

  • Elenco dei diplomati agli istituti "Fermo Corni" di Modena dal 1921 al 2001

  • I motori alle Reggiane

  • FERMO CORNI:

  • Albero genealogico famiglia Corni
    La storia di Fermo e Guido Corni: Estratto e foto dal libro IL CORNI E MODENA di Olimpia Nuzzi.
    Conferenza di grafologia su Fermo Corni: - La personalità di FERMO CORNI dalla lettera nobilissima al Sindaco di Modena, Atti del Consiglio Comunale, Lettera autografa di Fermo Corni e lettera di risposta

  • LODOVICO CAMPARI:
    Foto del pilota alla scuola Corni, foto dell'aliante Uribel e l'articolo pubblicato che ripercorre la vita di questo modenese che ispirò molti piloti di alianti negli anni ‘50.

  • ING. GIOVANNI CASTELLANI:
    Gli Appunti. Organi di trasmissione, Milano 2007
    L’ing. Giovanni Castellani è stato un eccezionale docente dell’ITIS "Corni", grande studioso e tecnico di ruote dentate e organi di trasmissione del moto.

  • ERCOLE DE CASTRO:
    Ricordo della figura e dell'opera di Ercole De Castro di Giorgio Baccarani
    "I transistori e le loro applicazioni", trascrizione delle lezioni orali di Ercole De Castro
    Il primo documento è la commemorazione fatta dai colleghi nel 20° anno dopo la morte.
    Il secondo documento di 12 pagine è costituito da due lezioni (assolutamente inedite) sui transistori tenute all’istituto F. Corni dal prof. E. De Castro, agli insegnanti e ai diplomandi radiotecnici. Tali lezioni furono registrate con un magnetofono dell’epoca e quindi trascritte fedelmente dall’ing. Personali.
    I due documenti mostrano come gli istituti Corni, già nei lontani anni '60, si preoccupavano, di tenere aggiornate per i futuri diplomandi le conoscenze sulle tecnologie. Erano invitati esperti, fra cui ex studenti già diplomati e operanti in prestigiose realtà (di televisione, di telefonia, di ponti radio e di elettronica in generale) per es. G. Bruni e G. Setti, nonché professori universitari, come De Castro, Calandrino, Immovilli e Vannucchi dell’Università di Bologna. Fra questi, la figura più prestigiosa è certamente quella del prof. E. De Castro, fondatore delle scuole di elettronica per l’ingegneria dell’informazione e delle telecomunicazioni (A R C E S), scomparso a soli 56 anni.

  • MARIA LETIZIA FOCARETE:
    Ricordo di Mario Zucchelli, 2008
    Per informazioni sullo scienziato Mario Zucchelli, ex alunno "Corni" cfr. I Personaggi Famosi

  • GIORGIO GOLDONI (ex alunno):
    Copernico decifrato, CeSDA
    L’ articolo di 33 pagine, anche in lingua inglese, ha ricevuto apprezzamento da tutto il mondo scientifico degli astronomi.

  • GUGLIELMO MARCONI:
    Cenni biografici, foto e documenti storici del "padre delle radiocomunicazioni"

  • ING. MARIO PERSONALI:
    Cenni biografici
    Ing. Mario Personali (4/10/1914 - 9/12/2000), laureato in ingegneria elettrica all'Università di Bologna, dopo aver lavorato in un’industria a Milano, è stato professore all'I.T.I.S. F. Corni.
    Al suo arrivo, voluto dal preside Armando Malagodi, venne istituita la sezione per periti radiotecnici: il Corni era il quinto istituto in Italia per tale specialità, dopo Torino, Milano, Vicenza e Napoli. I primi periti radiotecnici a Modena si diplomarono nel 1947.
    L’ing. Personali ha insegnato e diretto tale corso ininterrottamente per più di quarant'anni, dal 1942 al 1983, con grande competenza e doti straordinarie di educatore. Scriveva a mano personalmente i testi delle lezioni che poi faceva eliografare in modo che tutti i suoi allievi ne fossero in possesso ancor prima che iniziasse l'anno scolastico; ai meno abbienti ed ai più meritevoli li regalava.
    Erano scritti monotematici che spaziavano dalle anticipazioni matematiche (derivate ed integrali) alle discipline da lui insegnate: elettrotecnica, elettronica, radiotecnica e televisione.
    Gli studenti di tali corsi venivano prenotati, ancora prima del diploma, da aziende grandi e piccole come la RAI, la Telettra, la Marconi, la Ducati, la Italtel, la Timo-SIP (oggi Telecom), la Sirti, la Olivetti, la IBM, ecc.
    Quando, nel 1962, fu aperto l'accesso all'università (previo esame di ammissione) ai diplomati degli istituti tecnici, parecchi proseguirono gli studi universitari e oggi ci sono cattedratici anche all'Università di Modena; altri sono diventati imprenditori di aziende rinomate.

    Tutto ciò a conferma dell'ottima preparazione di tali periti sotto la guida dell'Ing. Personali che fu ancora più grande come formatore di futuri uomini. Moltissimi dei suoi studenti sono tornati più volte a scuola a rendergli omaggio e a ringraziarlo.

    https://www.ebookeditore.it/ITA/ebook/dettaglio/154/Le-lezioni-dell-Ing-Mario-Personali

  • ING. MARIO SOLA:
    Sono stati donati dalla famiglia all’Associazione molti volumi, testi specifici, riviste d’epoca specialistiche, annuari, ecc. dell’ ing. M. Sola, grande studioso sempre aggiornato sull’evoluzione automobilistica. È stato professore per oltre trent’anni nel corso autoriparatori dell’IPSIA Corni e con la sua immensa cultura tecnica (e non solo) ha formato centinaia di studenti, molti dei quali poi sono diventati titolari di azienda o tecnici nelle grandi aziende modenesi dell’automobilismo (Ferrari, Maserati, Lamborghini, Stanguellini, Bugatti, ecc.).